Se parliamo di un passaggio da un metal detector per principianti ad uno professionale di sicuro l’utilizzatore ha già le idee chiare sul nuovo modello da acquistare. Almeno in teoria infatti, prima di cambiare cercametalli dovrebbe aver acquisito tutte le competenze di base ed aver capito quali sono le migliorie che il nuovo metal detector dovrebbe avere rispetto a quello utilizzato in precedenza.

Ma se si tratta del primo acquisto, qual è il modello più indicato? Cosa deve fare una persona che vuole affacciarsi per la prima volta all’hobby del metal detecting e non ha idea da dove iniziare? La prima cosa da capire è che esistono tantissimi modelli e che i migliori vengono prodotti dai marchi famosi e prestigiosi del settore: Fisher, Teknetics, Garrett, White’s, Xp, Nokta e Minelab sono alcune delle marche più conosciute e più utilizzate al mondo.

Ogni azienda produce un certo numero di metal detector per ogni categoria. Potremmo classificare i cercametalli in tre differenti categorie: per principianti, semi-professionali e professionali. Ad ogni categoria corrisponde anche una fascia di prezzo che può variare dai 150€ sino ad arrivare oltre i 1.000€.

Sicuramente il primo fattore da valutare prima di procedere con l’acquisto è il marchio di fabbrica. Acquistare un prodotto di una delle case produttrici più famose è sinonimo di qualità, ma non solo: basti pensare a tutti i problemi che potrebbero incorrere durante l’utilizzo di questi prodotti altamente tecnologici e allo stesso tempo molto delicati. Un prodotto con alle spalle un grosso marchio è in grado di fornire assistenza tecnica e commerciale, cosa che non è possibile affermare per i modelli prodotti in serie da marchi semisconosciuti made in China. Per non parlare della rivendibilità. Un modello “conosciuto” può essere rivenduto a buon prezzo se si conoscono i canali adatti. Perché pensare di rivendere il proprio cercametalli? Perché magari questo hobby non è per tutti e magari non si è dimostrato come si pensava che fosse o semplicemente perché dopo un po’ di esperienza si decide di acquistare un prodotto di fascia superiore.

Chi vuole iniziare questo hobby non dovrebbe acquistare un modello professionale sin da subito. Sarebbe inutile spendere tanti soldi senza sapere se questo hobby potrà realmente essere affascinante come sembra. Si dovrebbe quindi procedere con l’acquisto di un modello per principianti o al massimo con uno semiprofessionale, dove la spesa massima si aggirerà intorno ai 550€.

Un altro fattore da valutare per chi effettua l’acquisto di un metal detector per principianti è quello di comprare un modello provvisto di Pinpoint. Si tratta di una particolare funzione che consente al cercametalli di individuare con maggiore precisione il target in modo tale da far effettuare al suo utilizzatore delle buche molto piccole e non enormi voragini.